Skip to content

Chirurgia corpo
Lipoaspirazione ultrasonica

La lipoaspirazione è la nuova frontiera della chirurgia plastica. Attraverso l’utilizzo di ultrasuoni è possibile aspirare e frantumare gli accumuli di grasso del corpo. La lipoaspirazione ultrasonica o liposcultura ultrasonica è una metodica che permette di rimodellare il corpo, di ridurre il grasso in eccesso, le adiposità e i depositi di cellulite, diffusi e localizzati in determinate zone del corpo (fianchi, cosce, collo, addome e dorso).

Le tecniche utilizzate sono principalmente due:
– la lipoaspirazione tradizionale: utilizzata per la rimozione di piccoli accumuli adiposi e della cellulite
– la lipoaspirazione ultrasonica: utilizzata se il grasso da aspirare e la cellulite sono presenti in grandi quantità.

La lipoaspirazione ultrasonica presenta dei vantaggi notevoli rispetto alla lipoaspirazione tradizionale:
– il dolore, il gonfiore e i lividi post-operatori sono molto ridotti per cui si ha un recupero funzionale più rapido;
– le aree trattate appaiono rapidamente omogenee e toniche;
– è possibile aspirare una grande quantità di grasso in poco tempo e con la minima perdita di sangue;

Le complicazioni:
È possibile sottoporsi alla lipoaspirazione ultrasonica dopo i 18 anni per rimuovere il grasso e la cellulite in eccesso.
Il trattamento di liposcultura ultrasonica viene effettuato in anestesia generale o in sedazione profonda, solo in casi eccezionali viene utilizzata l’anestesia locale. 

Attraverso un sofisticato apparecchio viene introdotta una cannula nella parte da trattare, che ha il potere di frantumare il grasso e la cellulite con l’ausilio degli ultrasuoni, questi hanno la funzione di sciogliere e aspirare il grasso simultaneamente senza particolari traumi per l’organismo (gli ultrasuoni agiscono prevalentemente sul grasso rispettando le strutture circostanti).

La paziente, prima di sottoporsi al trattamento il chirurgo, dovrà effettuare una prima visita per valutare:
– la salute del paziente (pressione o problemi di coagulazione e cicatrizzazione);
– la quantità e la localizzazione delle adiposità presenti;
– quanto sia elastica la pelle.

Inoltre il paziente riceverà delle istruzioni specifiche relative all’alimentazione, all’assunzione di alcool, al fumo di sigaretta, al tipo di farmaci da assumere.
La guarigione avviene in modo graduale e progressivo. Il paziente dovrà indossare una guaina per almeno tre settimane e dovrà stare a riposo nelle 48 successive all’intervento. Potrà svolgere una vita normale a partire dal terzo giorno ma dovrà comunque evitare le attività faticose e stressanti. Intorno alla seconda o terza settimana il gonfiore scomparirà e gradualmente sarà possibile riprendere le normali attività, inclusa quella sportiva.

Dr Franco Lauro
Oltre 50 anni di esperienza al servizio della Chirurgia estetica

Un’arte che si tramanda di generazione in generazione