Skip to content

Chirurgia corpo
Mastopessi

Il Dott. Franco Lauro esegue interventi chirurgici di mastopessi presso il suo studio di Bologna. Contattalo per maggiori informazioni o per prenotare una visita di controllo ed avere un preventivo sul trattamento.

La mastopessi è un intervento chirurgico che corregge la ptosi (caduta) delle mammelle e permette di ottenere un effetto di lifting al seno.

Per risollevare il seno, è necessario asportare una quantità di cute variabile a seconda del grado di discesa della mammella rispetto alla sua posizione corretta.

Le cicatrici residue variano in quantità e lunghezza a seconda del grado di ptosi: verticale, a “T” rovesciata, ad ancora.

Se la paziente desidera aumentare il volume e/o la proiezione del seno, può inserire una protesi al seno, con riduzione dell’entità delle cicatrici residue; in alcuni casi, è possibile limitare le incisioni alla sede periareolare (attorno all’ areola).

Mastopessi: l’intervento

La mastopessi è un intervento chirurgico per il seno che si esegue in sala operatoria in anestesia generale, dura circa un’ora e mezza e prevede una notte di ricovero.

Il post-operatorio nella mastopessi

La mattina dopo aver eseguito l’intervento chirurgico al seno, la paziente viene medicata, e, se le condizioni cliniche (assenza di febbre) e la situazione locale (minimo sanguinamento) lo consentono, viene dimessa.

A casa, la paziente potrà condurre una vita normale, facendo attenzione a non sollevare pesi ed evitando di guidare la prima settimana dopo l’intervento.

Dopo la prima settimana, eseguirà una visita di controllo; dopo quindici giorni dall’ intervento, verranno rimossi i punti di sutura.

Potrà riprendere anche l’attività ginnica con le braccia dopo un mese dall’intervento.

A seguito dell’intervento chirurgico al seno, la paziente potrà accusare una dolenzia all’area operata, perfettamente controllabile con i comuni antidolorifici.

Il dolore dopo l’operazione

A seguito dell’intervento chirurgico al seno, la paziente potrà accusare una dolenzia all’area operata, perfettamente controllabile con i comuni antidolorifici.

La sensibilità

La sensibilità può presentarsi alterata nei primi tempi post-operatori.

Le complicanze della mastopessi

Sono da ricordare l’ematoma e l’infezione, la cui incidenza è molto bassa se l’intervento chirurgico viene eseguito in sala operatoria e se la paziente resta ricoverata durante le 24 ore successive all’intervento.

Se si inseriscono protesi al seno, per cui si rimanda al capitolo dell’aumento del seno, si deve menzionare anche la fibrosi capsulare.

Se il chirurgo ha agito correttamente, la qualità delle cicatrici residue dipende da fattori individuali. Si possono comunque migliorare a distanza di circa sei mesi dall’intervento.

mastopessipre-1-455x380 mastopessipost-1-455x380
mastopessi1pre-455x380 mastopessi1post-455x380

Tipologie di protesi

Dr Franco Lauro
Oltre 50 anni di esperienza al servizio della Chirurgia estetica

Un’arte che si tramanda di generazione in generazione