Il Dott. Franco Lauro esegue interventi di mastoplastica riduttiva a Bologna per la riduzione del seno. Contattalo per maggiori informazioni o per prenotare una visita di controllo ed avere un preventivo sul trattamento.

Mastoplastica riduttiva Bologna e PesaroLa mastoplastica riduttiva è un intervento chirurgico per la riduzione del seno asportando parte della ghiandola, del tessuto adiposo e della cute in regione mammaria.

Residueranno cicatrici di forma e lunghezza variabili a seconda della quantità di tessuto che si deve asportare.

Di solito, si parla di cicatrici a “T” rovesciata: la loro guarigione e la minima visibilità a distanza di tempo dipendono dal modo di cicatrizzare della paziente, anche se esistono alcuni accorgimenti che verranno indicati dal chirurgo durante i controlli.

L’intervento chirurgico al seno

L’operazione di mastoplastica riduttiva, eseguita a Bologna dal Dr. Lauro, si svolge in sala operatoria in regime di anestesia generale, dura circa due ore e prevede una notte di ricovero.

Il post-operatorio nella mastoplastica riduttiva

La mattina dopo l’intervento al seno, la paziente viene medicata e, se le condizioni cliniche (assenza di febbre) e la situazione locale (minimo sanguinamento) lo consentono, viene dimessa.

A casa, potrà condurre una vita normale, facendo attenzione a non sollevare pesi ed evitando di guidare la prima settimana dopo l’intervento.

Dopo la prima settimana, effettuerà visita di controllo; dopo quindici giorni dall’intervento, verranno rimossi i punti di sutura.

La paziente potrà riprendere anche l’attività ginnica con le braccia dopo un mese dall’intervento. Ad ogni modo i risultai si possono valutare non prima di due mesi dall’intervento.

Il dolore nella mastoplastica riduttiva

Normalmente, si tratta di una sensazione di indolenzimento dell’area operata. Si controlla con i comuni antidolorifici.

La sensibilità dopo l’intervento al seno

La sensibilità del complesso areola-capezzolo può essere conservata se la riduzione è contenuta entro certi parametri.

In caso di grandi riduzioni o in pazienti che sono forti fumatrici, è necessario staccare e riposizionare il complesso areola-capezzolo, a scapito del ripristino della sensibilità di quest’ultimo.

Complicanze della mastoplastica riduttiva

L’ ematoma e l’infezione sono rare se l’intervento di mastoplastica riduttiva viene eseguito in condizioni di sterilità in sala operatoria e se la paziente resta ricoverata per 24 ore.

Può residuare un’iposensibilità del complesso areola-capezzolo.

Cicatrici di cattiva qualità spesso non dipendono dall’azione del chirurgo plastico ma da fattori individuali e si possono comunque migliorare con piccoli ritocchi in anestesia locale eseguiti a distanza di almeno sei mesi dall’intervento.

Video sulla mastoplastica riduttiva

Foto Prima e dopo Mastoplastica Riduttiva

Foto mastoplastica riduttiva prima
Foto mastoplastica riduttiva dopo