Skip to content

Chirurgia viso Rinoplastica

La rinoplastica (o rinosettoplastica) è tra gli interventi più richiesti e frequentemente eseguiti dal dottor Lauro. Consente la correzione della forma del naso (eliminazione del gibbo, restringimento ed elevazione della punta…) e di eventuali deviazioni del setto e/o ipertrofia dei turbinati.
La ricerca di una forma esteticamente gradevole, armoniosa e proporzionata, sempre valutata nel contesto del viso della persona, e il ripristino della funzione respiratoria procedono di pari passo.
rino2pre-1-455x380 rino2post-1-455x380
Dal punto di vista estetico, si ricerca un risultato naturale, affinchè il naso non risulti «rifatto» bensì proporzionato ed elegante nel contesto del viso della persona, che viene in questo modo valorizzato nel suo complesso. In ragione della sua posizione, infatti, cambiamenti quasi impercettibili nella morfologia del naso possono influire grandemente sull’aspetto generale del volto, spesso regalando alla persona nuova fiducia in se stessa.

L’intervento si svolge in anestesia generale, e ha durata di circa un’ora.
In genere è eseguito con tecnica «closed»: tutte le incisioni sono collocate all’interno del naso e non residuano cicatrici visibili. In caso di grave deviazione del setto o in nasi pluritraumatizzati può essere necessario accedere con un taglio esterno alla base della columella (tecnica «open»).
Lo scollamento cutaneo consente il rimodellamento dello scheletro osteo-cartilagineo sottostante mediante tecniche e manovre svariate, adattate al caso specifico del paziente.
Le piccole incisioni interne vengono chiuse con punti riassorbibili che non devono essere rimossi.
Al termine dell’intervento il naso è protetto mediante posizionamento di cerotti e gessetto, mentre l’inserimento di tamponi endonasali previene piccoli sanguinamenti.
I tamponi vengono in genere asportati il giorno successivo, dopo 4-5 giorni in caso di rimodellamento del setto. Il gessetto è rimosso a 7 giorni dall’intervento, i cerotti dopo 9-10 giorni.
Alla rimozione del gessetto il paziente può apprezzare il naso completamente privo di edemi, così come è stato modellato dal chirurgo.
Successivamente, la mancata contenzione prima esercitata dal gessetto consente lo sviluppo di gonfiore moderato. Benchè destinato a riassorbirsi completamente, questo comporta un’alterazione temporanea della forma «perfetta» impartita dal chirurgo. Si esaurisce in pochi mesi in soggetti con pelle sottile, ma può richiedere più tempo (fino a 12 mesi) in soggetti con pelle spessa. A questo punto il risultato ottenuto è stabile.

Contrariamente a quanto molti credono, la rinoplastica non è un intervento doloroso. Il dolore è avvertito nelle prime settimane solo in seguito a pressione diretta sul naso o a sue manipolazioni.
I giorni immediatamente successivi all’intervento eventuali edemi ed ecchimosi tendono a scendere per gravità verso la regione palpebrale, riassorbendosi peraltro in poco tempo.
Il paziente può riprendere la propria vita privo di medicazioni a 10 giorni dall’intervento; attività fisica intensa e esposizione diretta al sole devono essere evitate per circa un mese dall’intervento.
rinouomo2pre-455x380 rinouomo2post-455x380

Dr Franco Lauro
Oltre 50 anni di esperienza al servizio della Chirurgia estetica

Un’arte che si tramanda di generazione in generazione